IL NOSTRO VIAGGIO DI NOZZE…Da Mosca a Pechino

edo federica

L’arrivo a MOSCA è previsto per il giorno 28 Giugno, qui faremo una sosta di 3 giorni alla scoperta delle bellezze di una delle più suggestive e poliedriche capitali del mondo: maestosi monumenti, paesaggi incantevoli, importanti musei storici e artistici, una vita dinamica e socievole. Il Cremlino, la famosissima Piazza Rossa e il fiume Moscova sono il centro politico, economico, religioso, commerciale e culturale della Russia, ma anche dell’intera Europa del’Est e dell’Asia. Mosca è raggiunta da tutte le più importanti vie di comunicazione tra i due continenti, e tra questi spicca l’importante e storica ferrovia della Transiberiana, che collega la Russia all’Oceano Pacifico e della sorella Transmongolica, che ci porterà fino alla città di Pechino! Da Mosca infatti partiremo per l’incredibile viaggio in treno tra i 3 continenti: Russia, Mongolia e Cina.

mosca

La prima tappa del nostro viaggio in treno sarà Ekaterinburg, qui faremo una breve sosta di un giorno e avremo modo di scoprire la terza città della Russia dopo Mosca e San Pietroburgo. Questo è il centro amministrativo della regione di Sverdlovsk e la capitale della regione federale degli Urali, geograficamente infatti si trova nel mezzo delle montagne degli Urali che dividono l’Europa e l’Asia, siamo esattamente all’incrocio di due continenti, e questo definisce le relazioni politiche, culturali ed economiche della città.
Il nome di Ekaterinburg è stato dato per onorare Santa Catherine con il cui nome fu battezzata anche la moglie dell’Imperatore Pietro il Grande.

transib

Il viaggio proseguirà in direzione Irkutsk, 6.000 km circa a est di Mosca nel cuore della Siberia, ci troviamo nella più grande città di questa ampia regione. Questa è una tappa obbligata e fulcro del tragitto della Transiberiana, ed è situata in un’area che è punto di fusione di 3 diverse etnie: i Mongoli dato che siamo in zona di confine, i Buriati discendenti delle tribù nomadi che originariamente erano gli unici abitanti della zona, ed i Russi-europei che nell’area si sono stabilizzati definitivamente soltanto da pochi secoli.

irkuzk

Irkutsk è un ottimo punto di partenza per effettuare escursioni al Lago Baikal, una delle sette meraviglie della Russia: lungo 636 chilometri su una superficie di oltre 31mila chilometri e la sua profondità supera i 1600 metri. Il volume d’acqua che contiene è maggiore di quello dei cinque grandi laghi americani messi insieme. Un lago dei record posizionato nella Siberia meridionale disteso tra Occidente e Oriente, tanto che sulle sue rive sorgono templi buddhisti e sciamanici di influenza tibetana, chiese russo- ortodosse e perfino battiste. Un luogo un po’ misterioso, circondato da una natura quanto mai selvaggia, che emana un fascino inconsueto.

baikal

Il viaggio continuerà in direzione Ulan Ude, cittadina situata nel cuore della Siberia e famosa per essere il principale centro buddista della Russia, anche se in questo luogo sono strettamente intrecciate praticamente tutte le culture e le ideologie del Paese: il buddismo, il cristianesimo ortodosso e l’ateismo scientifico che aveva sostituito nell’Urss qualsiasi religione. Dopo la breve sosta di un giorno ad Ulan Ude inizieremo il viaggio che ci porterà ad attraversare il confine tra Russia e Mongolia arrivando nella capitale Ulan Bator…una curiosità su questa città è che vanta il non felice primato di essere la capitale mondiale più fredda al mondo, trovandosi ad oltre 1.300 mt sul livello del mare e a migliaia di chilometri dal mare…fortunatamente per noi la visiteremo in estate e soprattutto in un periodo particolare sia per la città che per l’intero stato, ovvero durante il festival del Naadam, che dal 1921 ha assunto la forma di una celebrazione dell’indipendenza della Mongolia. Durante questa ricorrenza si possono ammirare i contesti tradizionali di lotta, corsa dei cavalli e tiro con l’arco.

maam
Ovviamente oltre a godere di questa tradizionale festa avremo modo di visitare la città e soprattutto di trascorrere 2 giorni nel 13th century national Park.
Qui visiteremo una riserva locale, osserveremo le aquile in volo e scopriremo le tipicità del luogo come l’accampamento degli sciamani, il palazzo reale e le abitazioni dei pastori.
Faremo delle rilassanti passeggiate a cavallo, con i cammelli e gli yak, proveremo il tipico gioco mongolo “La Nascita dei cammelli”, che consiste nel lancio degli shagai, le ossa piccole del ginocchio della pecora, e al termine della giornata pernotteremo in una tipica tenda Ger.

mongolia

Le giornate in Mongolia stanno per terminare…e anche il nostro viaggio…ci manca ancora un’ultimo tratto di treno, quello che ci porterà ad attraversare il confine con la Cina. Arriveremo infine a Pechino, la Capitale della Repubblica Popolare Cinese e il centro politico, culturale e di scambio internazionale del paese. Famosa nel mondo per la sua cultura e la sua lunga storia vanta numerosi siti di interesse storico:  la Città Proibita, il più grande complesso di edifici del suo genere al mondo; la Grande Muraglia, nota per essere una delle otto meraviglie del mondo; il Tempio del Cielo, il più grande tempio per onorare il Cielo; le tombe Ming, il più compatto gruppo tombale imperiale della Cina; il Palazzo d’Estate, ecc. Come stelle del firmamento questi monumenti sono i simboli dell’antica cultura cinese e dei sentimenti della Nazione, costituendo allo stesso tempo fondamentali fonti di interesse turistico a Pechino…e qui si concluderà il nostro incredibile Viaggio di Nozze! 

muraglia

 

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •