Il giorno 25 Aprile partiremo per la nostra Luna di Miele con destinazione PERU & ARUBA.
All’arrivo in Perù ci attende subito la visita della “città dei re”, così è infatti conosciuta Lima, qui avremo modo di visitare la Plaza Mayor, dove si fondò la città, il Palazzo Presidenziale, l’Arcivescovado e la Cattedrale, in puro stile coloniale. 
Seconda tappa del nostro viaggio…Paracas, da dove partiremo alla volta delle isole Ballestas, le “Galapagos del Perù”, remote isolette mondialmente rinomate per l’esportazione di guano, dove risiedono colonie numerose di leoni marini, sule (i famosi uccelli dalle zampe azzurre) ed anche alcuni pinguini. Al termine della visita ci sposteremo all’oasi di Huacachina, spettacolare laguna in mezzo al deserto, qui avremo modo di provare le divertentissime dune buggy sulle dune di sabbia.

Prossima tappa Nazca, dove avremo modo di ammirare uno degli spettacoli più enigmatici di quest terra, ovvero sorvolare le famose linee di Nazca, particolari “segnali” lasciatici da antiche civiltà locali.
Dopo una riposante notte in un tipico hotel della città partiremo alla volta di Paracas, la deliziosa “città bianca”, che ospita numerose testimonianze architettoniche dell’epoca coloniale: Plaza de Armas, la Cattedrale, la chiesa di La Compañia, ed il famoso Monastero di clausura di Santa Catalina.
In questa deliziosa cittadina ci fermeremo 2 notti, prima di partire verso Puno, la nostra prossima tappa. Durante il tragitto via terra attraverseremo la suggestiva Pampa Cañahuas, nella cui steppa altiplanica si possono incontrare numerose vigogne (camelidi dalla lana pregiata, della famiglia dei lama) ed ammirare bellissime terrazze, di origine pre-colombiana, che tuttora vengono coltivate dagli indigeni Collaguas.

Nazc

Ed eccoci qui arrivati a 3.800 mt di altezza nella cittadina di Puno, da dove partiremo in escursione per il Lago Titicaca, toccando prima le curiose isole galleggianti degli indios Uros, interamente costituite da canne di totora, che ospitano comunità intere di più famiglie che vi trascorrono tutta la loro vita. Successivamente sbarcheremo sull’Isola di Taquile, dove sarà possibile visitare la comunità di indios Aymara che vive secondo tradizioni tramandate da secoli. Avremo l’occasione di pranzare presso una delle famiglie locali vivendo un’autentica esperienza culturale.

Il nostro intenso viaggio prosegue verso Cuzco, sempre via terra, con soste programmate che consentono di effettuare alcune visite a siti archeologici locali…attraverseremo il Passo de la Raya a ben 4.000 mt di altezza, prima di arrivare finalmente a Cuzco (3.400 mt). Da qui partiremo per delle incredibile escursioni, lungo la Valle Sacra del fiume Urubamba per visitare i suoi villaggi, i suoi mercati, i suoi siti archeologici; ovunque gli incas hanno edificato costruzioni memorabili, e in seguito gli spagnoli, nel tentativo di imporre la loro supremazia culturale, le hanno inglobate in costruzioni dall’inconfondibile stile europeo dell’epoca. 
Visiteremo il mercato indigeno di Pisac e della fortezza di Ollantaytambo, ultimo baluardo della difesa inca contro gli spagnoli.
Il viaggio continua in treno fino al paesino di Aguas Calientes, subito a valle delle rovine di Machu Picchu…ed e
ccoci qui finalmente arrivati in uno dei simboli che caratterizzano questo incredibile paese in tutto in Mondo, la città perduta di Machu Picchu, giunta fino a noi in eccezionale stato di conservazione, poiché risparmiata dall’intervento spagnolo che mai individuò la sua posizione. Templi, abitazioni, magazzini, terrazze, gradinate, acquedotti e osservatori solari ed astronomici, fanno di questo luogo una delle meraviglie del mondo. 

Le emozioni non finiscono qui, ci manca infatti un’ultima incredibile tappa di viaggio, le spettacolari Raimbow Mountain, partiremo per un lungo ma appagante trekking verso il Vinicunca, ovvero le montagne arcobaleno, cammineremo in questo affascinante ed unico panorama caratterizzato da sedimenti di diversi materiali rocciosi che hanno creato questo sorprendente spettacolo della natura, tra i 4.200 e i 5.000 mt di altezza.

li_pe 5

Lasceremo questa meravigliosa terra arricchiti da importanti esperienze e da bellissimi paesaggi, ma il viaggio non finisce qui!! E’ arrivato infatti il momento di un po di meritato relax dopo questo intenso tour… ci aspettano 5 giorni di riposo sulle bianche spiagge dell’isola di Aruba. “One Happy island” è il motto dell’isola, probabilmente dovuto al calore degli abitanti, una tra le popolazioni più sorridente del mondo, oltre che al fantastico clima con una media di 28 gradi tutto l’anno e il sole praticamente sempre presente e naturalmente alle sue acque cristalline…tutti ingredienti perfetti per terminare al meglio il nostro viaggio di nozze!!

Aruba (1)

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •